Gesù è deposto dalla croce

via_crucis_13

Guardando:
Gesù è ‘schiodato dalla croce’.
Un corpo morto deposto.
La riconsegna del corpo
ad una madre distrutta.
L’abbraccio tenero negato
mentre era in vita.
Il rispetto e il timore
di Giuseppe d’Arimatea che non ha saputo
né difendere né tradire.
La croce vuota.
La fine del sogno e delle speranze
dei discepoli.
Il silenzio ricco di ricordi e delle parole pronunciate
durante la vita.

Oltre le apparenze:
Dio redime le colpe degli uomini e
si consegna nelle mani dell’umanità.
Un corpo che ‘riprende corpo’
nel cuore del credente.
Una madre che custodisce il figlio.
Una presenza da abbracciare.
La fede del credente
che matura l’impegno
e la presa di posizione.
Il segno dell’incredibile passione di Dio per gli uomini.
La missione del credente:
mai più nessuno in croce,
mai più nessuna croce!
La testimonianza silenziosa di una
Parola che ha rotto il silenzio di Dio.

Al termine della deposizione …
Rimane solo la croce, segno a un tempo
dell’opposizione estrema degli uomini
e della fedeltà irriducibile di Dio.
Segno che accompagna il cammino del credente
e lo riempie di speranza.
Segno che smaschera l’idolo di un Vangelo facile e di un
discepolato rassicurante, mentre lascia intravedere
la fecondità
del donare la vita,
della disponibilità a perderla
per la fedeltà e l’Amore.
Vinci

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑