Volontario anche tu!!!

Il doposcuola, spazio di aggregazione e sostegno educativo pomeridiano per i ragazzi, è un servizio che nasce  e si fonda sull’impegno volontario, un’incredibile patrimonio di risorse umane senza il quale nulla di tutto ciò sarebbe possibile. 

I volontari sono un popolo silenzioso che lavora per rendere effettivo il diritto allo studio e svolge un’importante funzione di sostegno contro la dispersione scolastica, accanto alle famiglie e agli insegnanti.

Volontariato significa impegno gratuito ma anche sviluppo di competenze, relazioni, senso di appartenenza, gratificazione. L’esperienza di volontariato porta con se un ritorno che va sottolineato e valorizzato!  Chi si mette a disposizione dell’altro guadagna in benessere, relazioni, umanità, soddisfazione, senso e identità personale.

I volontari del doposcuola non si limitano ad aiutare gli studenti nello svolgere i compiti ma sono compagni di strada che affiancano i ragazzi nell’affrontare le difficoltà scolastiche, a superare problemi di apprendimento e relazionali, lavorando con loro per contrastare l’insuccesso scolastico e per favorire l’integrazione e lo sviluppo delle potenzialità individuali.

Questa scelta di occuparsi del futuro formativo dei ragazzi dice dello sguardo di una comunità cristiana interessata e impegnata a promuovere le potenzialità e le risorse delle persone, a partire dai più piccoli. 

A tutti i volontari vogliamo dire il nostro grazie!

volontari

Cari giovani…c’è un avviso di chiamata

Oggi per noi giovani una questione seria da affrontare è la crisi della vocazione. Con questo termine non vogliamo intendere che dobbiamo farci tutti preti o suore, bensì, con il termine vocazione, vogliamo intendere la fatica a pensare tutta la nostra vita come un progetto più grande di quello che noi stessi potremmo disegnare. Possiamo pensare alla nostra quotidianità come ad un continuo avviso di chiamata, intessuto in una rete di relazioni più forte di quello che potremmo intessere da soli; la vocazione è scoprire con chiarezza la nostra identità e viverla ogni giorno in tutti gli ambiti della nostra vita. 

Molte volte ci chiediamo se riusciremo mai a trovare un nostro posto nel mondo. Tra i Vip di Hollywood, tra gli atleti da record, tra i grandi imprenditori, tra i grandi della storia, o semplicemente tra coloro che combattono per un mondo migliore, esisterà un angolo per noi? Questo posto c’è, nessuno è senza! Per ciascuno Dio ha un disegno singolare. La questione è riconoscerlo e viverlo.

In occasione del prossimo Sinodo dei Vescovi sui giovani, quest’anno cercheremo di partecipare attivamente al cammino sinodale interrogandoci sulla nostra vocazione. 

I padri del deserto insegnavano con sapienza: ” se qualcuno perde dell’oro o dell’argento potrà ritrovarlo, ma se perde un’occasione non potrà ritrovarla”. L’occasione è il mio bene e la mia gioia che si manifestano e si incarnano nella mia vita. L’occasione è la nostra stessa vocazione, cioè la pienezza della nostra esistenza. Nel nostro cammino cercheremo di riconoscere, vivere, rinnovare ogni giorno la nostra vocazione, che è più di una scelta o di un mestiere, è la strada. 

cit. Bortolo Umberti, Vivere: infinito presente.

Ricordando Suor Maria Claudia

Quando qualcuno di molto caro ci lascia non possiamo fare altro che portare il suo ricordo sempre nel cuore. Noi di Bicocca lo sappiamo bene! Due anni fa il Signore ha accolto in cielo una delle nostre più amate suore: Maria Claudia!

Suor Maria Claudia è stato un vero e proprio pilastro del nostro oratorio: era l’anima dell’oratorio, una suora che credeva in noi anche nei momenti in cui noi non avevamo fiducia in noi stessi, ma soprattutto una donna che ha combattuto fino all’ultimo respiro una malattia che poco a poco la consumava da dentro

Come si fa a ricordare al meglio una persona che ormai non fa più parte della nostra quotidianità? Bhè una risposta può essere ricordandosi dei suoi molteplici pregi. Dalla sua opera missionaria in Brasile, alle belle parole che aveva sempre per ognuno di noi, alle sue mani d’oro nel preparare fantastici dolci! Quest’anno il tema della giornata in sua memoria è stato proprio questo: la cucina. In suo onore è stato creata una immensa sfida a masterchef in cui ognuno ha preparato la sua specialità, presentandola agli altri . Il piatto premiato è stato il più buono, bello e significativo. 

m.claudia 1

 Grazie a tutti per aver condiviso questa giornata in ricordo di una persona stupenda. 

Blog su WordPress.com.

Su ↑