Gesù è condannato a morte

via_crucis_1

Gesù è là fuori… abbandonato, tradito, incompreso, deriso,
umiliato, flagellato, condannato…
è là solo!
La vita riserva ad ognuno, prima o poi, delle difficili esperienze,
nelle quali tutte le luci esterne
che potrebbero esserci di aiuto
si spengono: famiglia, amicizie,
consolazioni umane e spirituali,
impegni, lavoro, cultura, sport,
ideali… e ci si trova soli,
soli con il nostro cuore avvolto da un pesante
e inquietante silenzio.
Si smarrisce il principio unitario della propria vita,
il fondamento di ogni scelta quotidiana.
E da nessuna parte giunge
l’accenno di qualche aiuto.
Si è soli!
Ciò che era privo di senso
è stato riempito d’amore
e misericordia,
ciò che era assurdo
è divenuto fonte di senso
e significato,
ciò che era falso
è divenuto luogo della
manifestazione della Verità.
Nulla come la Pasqua di Gesù
può dare senso a ogni cosa
e a ogni avvenimento.
La croce è stato il luogo
dove tutte le realtà
hanno trovato il loro significato.

Ros Dondè

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑