La bellezza delle donne – 8 Marzo 2022

“Per avere labbra attraenti, pronuncia parole gentili; per avere gli occhi belli, guarda quello che le persone hanno di bello in loro; per rimanere magra, condividi i tuoi pasti con coloro che hanno fame; per avere dei bei capelli, lascia che un bambino li accarezzi ogni giorno; per avere un bel portamento, cammina sapendo di non essere mai sola, perché coloro che ti amano e ti hanno amato ti accompagnano. Le persone, più ancora che gli oggetti, hanno bisogno di essere riparati, viziati, risvegliati, voluti e salvati: non rinunciare mai a nessuno. Ma pensa anche che se un giorno hai bisogno di una mano, ne troverai una alla fine di ciascuna delle tue braccia: crescendo ti renderai conto che hai due mani, una per aiutare te stesso, l’altra per aiutare coloro che ne hanno bisogno. La bellezza di una donna non è nei vestiti che indossa, nel suo viso o nel modo di sistemare i capelli. La bellezza di una donna si vede nei suoi occhi, perché quella è la porta aperta sul suo cuore, la fonte del suo amore. La bellezza di una donna non è nel suo trucco, ma nella sua anima. È nella tenerezza che dà, nell’amore, nella passione che esprime. La bellezza di una donna cresce con gli anni”. – Audrey Hepburn –

Moltissime volte abbiamo sentito elogiare la bellezza della donna in canzoni, poesie, sonetti, nei film e delle opere teatrali, nella pubblicità e nei libri;

Nel corso del tempo la donna è stata musa di poeti e scrittori, come ad esempio Beatrice e la figura paradisiaca che Dante ci racconta nella sua opera; è stata ispirazione di miti e leggende come Elena dell’Iliade oppure è stata il soggetto perfetto per molti quadri che artisti di ogni epoca hanno dipinto, come la Venere di Botticelli.

La donna è sempre stata vista come oggetto di desiderio, ma la donna è molto molto altro.

E’ un cervello pensante capace di prendere decisioni difficili andando controcorrente rispetto al mondo maschilista e gerarchico; è un’imprenditrice capace di farsi le ossa e diventare qualcuno partendo da zero e essendo sempre se stessa; è un’amica fidata, la spalla su cui piangere o il telefono sempre pronto a rispondere in caso di bisogno a qualsiasi ora; ma soprattutto è madre, premurosa e compassionevole in gradi di donare una nuova vita e di prendersene cura.

Pensando a questo facciamo gli auguri a tutte le donne comprendendone l’importanza e quello che esse realmente rappresentano.

I commenti sono chiusi.

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: