Dona la Spesa: un abbraccio collettivo per i bisognosi vicino noi!

Sabato 5 ottobre si è svolta, nei supermercati Coop, l’iniziativa “Dona la Spesa” in favore della Caritas Ambrosiana.
Mia figlia ed io, abbiamo partecipato alla raccolta dei generi alimentari, dando la staffetta ad altri volontari che si sono alternati durante il corso della giornata.
Dona-la-spesa
L’esperienza è stata fruttuosa sia in termini materiali: 21 scatole di generi alimentari raccolte; ma anche e soprattutto  dal punto di vista immateriale. Infatti si è sviluppato uno spirito di solidarietà che ha portato gli operatori a dare il meglio di loro stessi, nel sensibilizzare i clienti sullo scopo della giornata. I bambini inizialmente timidi e impacciati nelle parole, hanno trovato la frase magica ed i modi gentili sprigionando la solidarietà dei molti che durante la loro spesa, hanno pensato di riempire la busta blu dell’iniziativa.
I genitori e gli adulti in genere, si sono prodigati nelle retrovie ad impacchettare e  sollevare le scatole che man mano venivano riempite; ed in alcune occasioni, hanno attinto al meglio del loro inglese per coinvolgere gli avventori stranieri. Il risultato è stato meraviglioso perché anch’essi capendo l’iniziativa, hanno generato un abbraccio di diverse culture, all’unico scopo di aiutare i bisognosi più vicini a noi. Siamo poi giunti a fine giornata, costantemente impegnati, senza accorgerci che il tempo passava. Siamo tornati alle nostre abitazioni, stanchi ma riconoscenti dell’amore per il prossimo, che anche in un luogo impensato, come il supermercato, si è sviluppato.

Diverso è bello! – Gruppo Preado 2019/2020

Anche quest’anno torna il Gruppo Preadolescenti!!! Si tratta di un percorso aperto a tutti i ragazzi delle medie che si tiene tutti i venerdì dalle ore 18 alle ore 19. Quest’anno affronteremo diverse tematiche attraverso la visione di spezzoni del film “Ralph Spaccatutto”. Il primo tema che affronteremo è quello della maschera. Ognuno di noi ha una maschera che indossa quando si presenta alla società. E ognuno di noi riconosce e identifica le persone che ci circondano attraverso queste maschere. Diventa però difficile poter cambiare o far cambiare opinione, una volta che la maschera è diventata la persona, agli occhi degli altri. Infatti dopo 30 anni di carriera nel ruolo del cattivo, Ralph Spaccatutto, uno dei personaggi del videogame “Felix Aggiustatutto”, vuole cambiare, stanco di essere sempre schivato e allontanato dagli altri personaggi del gioco. Si sente solo e vorrebbe far capire che, anche se il suo ruolo è quello di distruggere tutto ciò che gli capiti a tiro, non significa che lui sia realmente cattivo o che lo faccia con piacere.

ralph

Decide così di abbandonare il suo mondo e spostarsi in altri videogiochi, dove poter cambiare la propria vita guadagnando una medaglia d’oro. Da qui il tema della missione, degli obiettivi e del modo in cui cerchiamo di raggiungerli. Dopo vari spostamenti, Ralph Spaccatutto atterrerà in un mondo di corse zuccherose dove incontra Vannelope, una bambina emarginata dalla sua realtà perché considerata un errore di programmazione. I due inizieranno insieme un’avventura alla ricerca di una riabilitazione sociale, scoprendo che le persone che ci circondano non possono essere giudicate solamente sulla base delle apparenze. Attorno a questi due personaggi ruotano quindi i temi della diversità, della paura del “diverso”, dell’esclusione, a cui poi ci collegheremo alla tematica dell’immigrazione. L’ultimo tema che tratteremo è quello del sacrificio, che affronteremo nel periodo di Quaresima e che emerge alla fine del film, in cui Ralph sacrifica la propria vita per salvare il mondo di Vannelope. Oltre ai “classici” incontri ci saranno anche dei momenti e degli incontri speciali: feste, uscite speciali al di fuori dell’oratorio, incontri decanali insieme agli altri oratori della zona, il ritiro di Avvento e nel periodo di Quaresima la vita comune, in cui passeremo insieme 24 ore in oratorio.

Ragazzi vi aspettiamo tutti per un cammino che “spacca”!!!

– Un’educatrice – 

Blog su WordPress.com.

Su ↑